[Io ballo su Santiago]

Mentre passava questa canzone, stamattina a Rainews24, hai preso a saltellare sul tuo sedile. E’ il tuo modo di ballare, come sempre più spesso càpita quando ascolti la musica.

Mi guardavi con quel tuo sorriso disarmante, ed eri troppo preso a danzare per girarti verso lo schermo dove scorrevano le immagini drammatiche del golpe cileno del 1973.

Ti sei invece girato verso mathre, con un sorriso grande così e ansioso di ricevere il suo, di approvazione e incoraggiamento per la tua danza. Invece lei osservava costernata quei fotogrammi in bianco e nero di carri armati e aerei militari su Santiago con la presa della Moneda. L’hai fissata con quel sorriso per alcuni secondi, ma quelle immagini la assorbivano completamente.

Ti sei allora girato nuovamente verso di me con uno sguardo interrogativo mentre ti si spegneva quel sorrisone.

(Stavo per raccontarti di Allende, di Pinochet e dei desaparecidos… Ma tu hai ripreso a ballare).

 

 

Annunci

2 pensieri su “[Io ballo su Santiago]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...